Meglio componenti originali, compatibili o cinesi?

  • 29, feb 2016
  • Mercato

Esistono due tipi di risposta a questa domanda che rispecchiano a loro volta due tipi di mentalità. Vediamoli insieme.

C’è chi risolve il tutto con un’ equazione matematica: “A parità di prodotto” riferendosi non solo al modello specifico ma alla qualità di fattura e materiali “non vedo perché non acquistare una soluzione alternativa più economiche” dice.

C’è al contrario chi, pur avvallando la prima tesi, reputa questa equazione debba contenere

altri fattori, non secondari quelli legati all’ ambiente, alla salute e alla filiera di produzione. Questo articolo tenta di far chiarezza sull’argomento illustrando le ragioni pro e contro per le diverse scelte.

Qualità di prodotti e ricambi

Secondo noi, il prezzo è importante ma non è l’unico fattore di cui dovremmo tener conto.

Molti accessori e ricambi dei brand di tecnologia più popolari come Samsung, Asus e iPhone hanno centinaia di prodotti compatibili autorizzati (non parliamo qui di contraffazioni e imitazioni provenienti dal mercato nero).

Questi componenti non originali sono legalmente acquistabili nel nostro paese e soddisfano pertanto gli standard minimi di qualità e sicurezza imposti dall’ Unione Europea.

Non solo, essendo autorizzati sono garantiti dagli stessi marchi, con i quali è stato steso un chiaro accordo di partnership, così siamo sicuri di non correre il rischio di rovinare il dispositivo su cui andiamo a installarli.

Leggi e standard di qualità

Consigliamo negli acquisti di affidarsi sempre ai soli prodotti legalmente distribuiti in Italia e di diffidare da chi ci propone un prezzo con un differenziale enorme rispetto alle altre offerte disponibili.

Nel caso della compra-vendita online può tuttavia non esser sempre semplice capire con chi e con cosa si ha a che fare. I principali market­place generalisti come eBay e Amazon infatti distribuiscono in tutto il mondo delegando di fatto al cliente finale l’onere di assicurarsi di non contravvenire a nessuna legge locale.

Ambiente e Salute

Il rischio è quello di farsi male o procurare danno in cambio del risparmio di poche euro.

Materiali di bassa qualità, oltre a rompersi più facilmente, posso col tempo rilasciare sostanze nocive e tossiche su di noi, sulle nostre mani (nel caso di un telefono mobile o di un tablet) e ­ più in generale ­ di inquinare l’ambiente.

Inoltre va considerato che il basso costo a cui ci è offerto un prodotto va a scapito purtroppo di dure condizioni di lavoro, filiere di produzione e processi scarsamente regolamentati che hanno luogo nelle periferie del mondo.

Sicurezza

Del resto la sicurezza dovrebbe sempre esser la nostra priorità. Sopratutto online, affidiamoci ai soli rivenditori autorizzati, meglio se con una storia ed esperienza alle spalle, facilmente controllabile cercando loro su Google e leggendo feedback e commenti sui loro profili.

Da un punto di vista economico poi, quando ci ritroviamo in fase di valutazione per comprare un ricambio di un elettrodomestico o di tecnologia mal funzionante, abbiamo già sborsato gran parte dei soldi. Perché insistere ora nel risparmiare su una cifra assai minore?

Questione culturale e di rapporti.